DomenicoTaiwan 4Il grande campione del momento sulle medie e lunghe distanze, Domenico Passuello, sarà in gara e testimonial ad IRONLAKE Mugello! Una partecipazione di grande prestigio per la gara di Barberino di Mugello che per la seconda volta avrà l’onore di avere nella start list il fortissimo triatleta toscano. Domenico ci ha rilasciato questa breve intervista che volentieri pubblichiamo:

M. Ciao Domenico, innanzitutto complimenti per le due fantastiche vittorie nella tua trasferta asiatica, hai dimostrato di avere una condizione ed una preparazione eccezionale, che cosa ci puoi dire di queste vittorie e che effetto ti ha fatto battere il grande Craig Alexander?

D. Si, sono state davvero due bellissime vittorie, soprattutto la seconda perché molto sofferta,nella corsa non stavo assolutamente bene come al mio solito ma sono riuscito comunque a gestire molto bene il vantaggio,vincere un full ironman non è mai una passeggiata e anche qui c’era un signore di nome Cameron Brown da battere, che classe anche questo.
Putrajaya credo senza presunzione di essere stato nettamente il più forte, il caldo in quel posto ha dell’assurdo ma la gara è stata perfetta in tutto.
Craig? Grande campione e grande persona e da sempre sono suo fan,ho avuto modo di stare con lui in quei giorni e come sempre si capisce che nulla si ottiene per caso, grande atleta certo quello è scontato ma anche grande testa che poi alla fine è il motore di tutto.

M. Come molti sanno prima di essere un campione di triathlon sei stato un ciclista professionista di buon livello, come è avvenuto il tuo passaggio al triathlon?

D. A Livorno nella città dove vivo il triathlon è da sempre uno sport seguito, cosi quando iniziai a nuotare,giusto per tenermi in forma nel 2009, il passaggio a questo sport fu abbastanza immediato perché fui immediatamente attratto da questa strana disciplina che io fino ad allora avevo considerato roba da matti! Ho continuato e con successo quindi credo di far parte di questa famiglia a tutti gli effetti..!!

M. La tua specialità è la distanza medio/lunga, quali sono state le gare che ad oggi ti hanno regalato maggior soddisfazione nella tua carriera di triatleta?

D. Sicuramente quelle che ho vinto, il che sarebbe anche abbastanza semplice da dire ma se devo dire la verità le due mie prime gare a livello internazionale saranno quelle che mi ricorderò per sempre, non ero nessuno,erano solo 4-5 mesi che praticavo questo sport e riuscii ad arrivare nei primi cinque, per me era quasi un sogno perché praticamente non sapevo neanche nuotare e tutto era successo cosi velocemente, Alpe d’huez triathlon e Half Ironman Gerardmer queste sono state le due gare che poi alla fine mi hanno convinto ad investire su di me..

M. Quanto tempo dedichi e che metodi usi per prepararti alle gare? segui una alimentazione particolare?

D. Mi alleno due volte al giorno ma non sono uno che ama allenarsi a lungo, prediligo la qualità,mi alleno circa 18-25h a settimana ma sono di allenamento puro.
Alimentazione? Assolutamente nessuna dieta particolare non potrei reggere la pressione.

M. In questi ultimi mesi hai fatto molte mezze maratone ottenendo ottimi tempi anche sotto l’1h10’, ti senti migliorato nella corsa?

D. Sinceramente ho chiuso l’ultima in 1h08:15″ e diciamo non mi ha sorpreso per niente anzi sono quasi convinto che scenderò ancora, ho avuto tantissime interruzioni per infortuni negli anni passati e non mi allenavo mai come volevo o addirittura stavo fermo a mesi interi,era normale che arrivassi a questo punto.,gareggiavo al 60/70%,credo anzi che la corsa adesso sia proprio il mio punto di forza in questo momento e lo sarà anche nel futuro.

M. Invece nel nuoto come procede la tua preparazione? Hai un tecnico che ti segue negli allenamenti?

D. Non ho nessun tecnico per il triathlon ma sono seguito per quanto riguarda il nuoto da Luca Marino che è un ottimo tecnico e fondatore dell’ironteam italia,un pool di allenatori che seguono tutte e tre le discipline.

M. Quali saranno i tuoi principali obiettivi agonistici dei prossimi mesi del 2015?

D. Non riesco ad avere un obiettivo principale perché gareggio troppo per poterlo fare e sarebbe impossibile puntare ad una sola gara,diciamo che dovunque vado ci provo!

M. E per chiudere, un ringraziamento per la tua partecipazione e per essere testimonial alla gara di Medio IRONLAKE Mugello del 10 maggio, nel 2012 sei arrivato secondo quindi conosci bene la location ed i percorsi, che impressioni hai avuto?

D. Secondo me è una gara ottima per molti motivi, location comoda per chiunque deve raggiungerla da qualunque parte d’Italia, percorsi da vero triathlon no draft perché impegnativo quindi le scie praticamente non esistono, strade completamente chiuse il che non è facile da trovare e organizzatori appassionati che non pensano solo al business ma anche a far contenti gli atleti, mi divertirò sicuramente anche quest’anno e sono contento di esserci perché l’anno scorso purtroppo non avevo potuto partecipare.

Grazie Domenico, un caro saluto e complimenti ancora!